Bonifica statistica

Sbattezzati.it ti offre l’opportunità di testimoniare la tua uscita dalla Chiesa Cattolica.
Puoi pubblicare nella bacheca virtuale il tuo sbattezzo ed incrementare così il contatore degli sbattezzati d’Italia.

Da molti anni l’UAAR, ma non solo, invita soci e simpatizzanti ad inviare una richiesta di ‘sbattezzo’ alle parrocchie. In realtà anche molti credenti lo hanno fatto, rivolgendosi in alcuni casi all’UAAR per reperire informazioni, proprio perchè non si sono più sentiti rappresentati dalla Chiesa.
Con il termine “sbattezzo”, che è ormai comunemente noto (ma viene attestato anche nel XV secolo), oggi si intende la cancellazione degli effetti civili del battesimo, ossia l’elementare diritto (riconosciuto anche dal Garante della Privacy) di abbandonare o non riconoscersi in una fede religiosa nella quale si è stati “iscritti” proprio malgrado; va ricordato che per il Catechismo un battezzato è ‘sottomesso’, ‘obbediente’ e ‘suddito’ alle gerarchie ecclesiastiche. In un certo senso, questo è riconosciuto giuridicamente anche dallo Stato, vista una sentenza con la quale la Corte d’appello di Firenze assolse il vescovo di Prato, che aveva denigrato pubblicamente due giovani che vollero sposarsi civilmente, e li assolse non perché non li aveva diffamati, ma perché i coniugi erano “suoi sudditi, perché battezzati” e dunque liberamente denigrabili da parte dell’autorità ecclesiastica.

Era il 25 ottobre 1958 e proprio questa data è stata scelta dall’UAAR come giornata nazionale dello sbattezzo.
E’ passato molto tempo e la società è mutata, ma resta violentemente pervasiva la pressione (quando non vera e propria intimidazione) della Chiesa nelle vite di molte persone e nelle decisioni di uno Stato che si vorrebbe laico.
Naturalmente questa semplice azione rientra nella libera scelta di ognuno: si tratta solo, per chi di fatto non è più cattolico, di trarne le conclusioni, visto che la Chiesa non esita a conteggiarlo come tale per i propri fini.
Le obiezioni che a volte vengono rivolte sono di questo tenore : “ma se non credete che vi importa di sbattezzarvi?”; l’atto in sé non è necessario per rafforzare la propria coscienza (anche se vi sono testimonianze di persone che ne hanno tratto grandissimo piacere…!) ma è la chiara e documentata informazione alla Chiesa di non voler essere aprioristicamente inclusi nel suo gregge.
E’ proprio in funzione di questi numeri che la Chiesa ha potuto, e può, esigere dallo Stato finanziamenti e privilegi colossali; non importa quanti italiani siano veramente credenti e praticanti, quel piccolo rito alla nascita le garantisce una rendita a vita. Quante persone riterrebbero di non battezzare i propri figli (magari lasciando loro la scelta nell’età della ragione), eppure non resistono alle pressioni sociali, della zia, del suocero, dei vicini. Quella che quindi viene accettata come una “semplice tradizione” assegna un pò di potere in più alla Chiesa per decidere su quella stessa vita.
L’UAAR fornisce informazioni a coloro che intendono esercitare questo diritto: si possono consultare le risorse elencate sotto, scrivere a soslaicita@uaar.it , contattare direttamente i circoli territoriali (per quello di Rimini potete scrivere a rimini@uaar.it o venirci a trovare nelle occasioni di attività che trovate elencate in questo stesso sito).


Grazie agli amici sammarinesi, possiamo fornire i moduli per lo sbattezzo (o, più tecnicamente, l’invio della propria volontà di non appartenere più alla chiesa cattolica e conseguente bonifica statistica sui relativi registri). Gli opportuni riferimenti di legge sono stati redatti per la specifica realtà della Repubblica di San Marino, i cui cittadini possono ora avere gli strumenti per effettuare quello che è già possibile in Italia; naturalmente non sappiamo ancora quali saranno le reazioni della chiesa alla ricezione di tali richieste, ma è importante che nell’ “antica terra di libertà” l’esercizio di quest’ultima sia effettivo.


Risorse per lo sbattezzo:

Aldo Capitini: Lettera all’Arcivescovo di Perugia – Il processo al Vescovo di Prato
Pagina UAAR sull’argomento
25 ottobre 2010: giornata nazionale dello sbattezzo
Pdf sull’argomento (tratto dal sito UAAR)
Pronunciamento del Garante della Privacy sul tema
Fac-simile modulo richiesta sbattezzo
Cerca l’indirizzo della tua parrocchia di battesimo

copertinausciredalgregggz1

Una risposta a “Bonifica statistica

  1. Pingback: Sbattezzo nella Repubblica di San Marino |