Archivi categoria: Eventi nazionali

Marcia per la Scienza: sabato 22 aprile incontro scientifico presso il Bar Lento, Rimini

In occasione della Marcia per la Scienza, sabato 22 aprile alle ore 19:30 presso il Bar Lento (via Aurelio Bertola 52 Rimini) il Circolo Uaar di Rimini invita all’incontro «Ma non ci sono cose più importanti da fare? L’impatto della ricerca scientifica nella cultura e nella società» con la partecipazione di Stefano Marcellini (ricercatore dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare) e Silvano Cavallina (analista software ed esperto informatico), entrambi membri del CICAP.

“Ma a cosa potrà mai servire? Ma non è uno spreco di denaro?” Sono domande tipiche che tanti si pongono dopo un’importante scoperta scientifica che apparentemente non sembra avere legami con ricadute pratiche immediate. Eppure gran parte delle innovazioni che hanno letteralmente cambiato in meglio la nostra vita e la società sono figlie di questa scienza apparentemente inutile, e finalizzata alla sola comprensione dei fenomeni naturali. Non solo, ma la cultura scientifica è, oggi più che mai, anche uno strumento fondamentale per orientarsi nel mondo del “sentito dire”, delle notizie bufala con cui veniamo sempre più spesso a contatto. Tutto questo verrà illustrato dai relatori, entrambi membri del CICAP, attraverso esempi ben noti, tratti dalla cronaca e dal vissuto quotidiano.

Volantino

Sabato 25 febbraio: Rimini Darwin Day 2017 “Dalla descrizione alla sintesi del vivente” con Carlo Alberto Redi

riminidd2017

In occasione della celebrazione della nascita di Charles Darwin, il Darwin Day 2017 organizzato dal Circolo Uaar di Rimini si terrà sabato 25 febbraio alle ore 17:00 presso la Sala del Buonarrivo (corso d’Augusto 231, Rimini). Con un incontro dal titolo “Dalla descrizione alla sintensi del vivente” il professor Carlo Alberto Redi tratterà, in un viaggio tra storia, scienza e tecnologia, i profondi riflessi che la sintesi del vivente provoca su tutti gli ambiti e le discipline, nonchè sul nostro vivere quotidiano. Tecnologia, etica, filosofia, antropologia, economia, diritto sono alcuni dei campi nei quali le rivoluzioni della scienza e della genomica hanno, e sempre più avranno, un impatto fondamentale.
Carlo Alberto Redi è accademico, biologo e saggista. Docente di zoologia presso L’Università di Pavia, socio dell’Accademia Nazionale dei Lincei e membro di vari organismi nazionali ed internazionali.

Darwin Day 2017 “Dalla descrizione alla sintesi del vivente” con Carlo Alberto Redi – Sabato 25 febbraio ore 17:00 Sala del Buonarrivo (Corso d’Augusto 231 Rimini).
Ingresso Libero.
Info: rimini@uaar.it 3703154535

Premio di Laurea UAAR 2016

upSTuuB

Anche que­st’an­no l’UAAR as­se­gne­rà il premio di laurea: tre assegni da 1000 euro per tesi che trattano temi di interesse per l’associazione, discusse tra il 1 luglio 2015 e il 30 giugno 2016. Un modo per valorizzare la cultura laica e l’impegno di giovani studiosi.
Fate conoscere questo concorso nelle università! La domanda di partecipazione deve pervenire a info@uaar.it entro il 5 luglio 2016.
Tutte le informazioni per partecipare alla decima edi­zio­ne del premio sono alla pagina:
http://www.uaar.it/uaar/premio-laurea-uaar/
Regolamento
Domanda di partecipazione
Poster

XI Congresso nazionale UAAR

Si è concluso l’undicesimo Congresso nazionale dell’UAAR, svoltosi a Parma il 27 e 28 marzo (preceduto il sabato dall’assemblea dei circoli e referenti territoriali).
Tre giorni che hanno riunito soci e socie provenienti da tutta Italia all’insegna della condivisione di esperienze e di traguardi raggiunti, oltre allo scambio di proposte e idee per il futuro.
I lavori congressuali sono andati avanti a ritmo serrato con la discussione di proposte e mozioni e si sono conclusi con il rinnovo degli organi elettivi: il nuovo segretario nazionale è Stefano Incàni; il Comitato di coordinamento è composto da Cesare Bisleri, Anna Bucci, Roberto Grendene, Massimo Maiurana, Paul Manoni, Liana Moca, Adele Orioli, Massimo Redaelli.
“L’esperienza di coordinatore a Cagliari prima e di membro del Comitato di coordinamento poi mi ha dato grande soddisfazione e ulteriore stimolo per proseguire l’impegno associativo.” — ha dichiarato il segretario neoeletto — “Ecco perché ho preso la decisione di candidarmi, per lavorare con rinnovata energia alla difesa dei diritti di atei e agnostici e all’affermazione della laicità dello Stato, proseguendo la preziosa opera sinora svolta: prima fra tutte la tutela dei diritti dei non credenti ai quali offriamo, col nostro sportello «SOS Laicità», assistenza legale gratuita.”

Rimini Darwin Day 2016 – Domenica 14 febbraio “Piccoli equivoci tra noi animali” con Giorgio Vallortigara

DD2016riminiIl Circolo UAAR di Rimini presenta l’edizione 2016 del Darwin Day: domenica 14 febbraio alle ore 18:00, presso la Sala del Buonarrivo (corso d’Augusto 231, Rimini), il professor Giorgio Vallortigara presenterà il libro “Piccoli equivoci tra noi animali”, scritto insieme a Lisa Vozza.
Ingresso libero.
Per info: rimini@uaar.it – 3703154535
Siamo sicuri di capirci con le altre specie?
Il koala abbracciato all’albero è un tenero pigrone? Sembra piuttosto un animale incapace di sudare, che nel fresco contatto con il tronco trova refrigerio dai 40 °C all’ombra. E il delfino sorride? No, la sua espressione è immutabile, perché non ha i muscoli facciali con cui noi esseri umani esprimiamo le emozioni. Le nostre impressioni sulle altre specie ci traggono facilmente in inganno.
Osservando gli altri animali diamo per scontato che abbiano esperienze, percezioni, emozioni, pensieri come i nostri. A volte l’intuito e l’eco di un’evoluzione condivisa ci portano nella giusta direzione. Spesso però non ci azzecchiamo e le nostre intuizioni non corrispondono a quello che scoprono gli etologi e i neuroscienziati che studiano il comportamento animale.
I frequenti piccoli equivoci in cui cadiamo sono indizi utili per scoprire i meccanismi che la nostra mente usa per dare un senso a ciò che ci circonda. Studiando gli animali, possiamo conoscere meglio loro e anche noi stessi.

Giorgio Vallortigara, Neuroetologo, è professore di Neuroscienze all’Università di Trento, dove dirige il Laboratorio di Cognizione animale e Neuroscienze nel Centro interdipartimentale Mente-Cervello (CIMeC). Ha scritto più di 200 articoli su riviste scientifiche internazionali e svolge un’intensa attività di divulgazione su varie testate giornalistiche. Fra i suoi libri più noti, Cervello di gallina (Bollati Boringhieri 2005, Premio Pace per la divulgazione scientifica 2006), Nati per credere (Codice edizioni 2008) con Vittorio Girotto e Telmo Pievani, La mente che scodinzola (Mondadori Università, 2011) e Cervelli che contano, insieme a Nicla Pancera (Adelphi 2014).