Dichiarazione dei redditi e 8×1000, come funziona?

occhiox1000

Anche quest’anno, nel periodo che vede i contribuenti alle prese con la dichiarazione dei redditi, l’UAAR prosegue le sue iniziative informative per consentire a tutti di effettuare scelte consapevoli, con la campagna Occhiox1000 2015
Nonostante i meccanismi relativamente semplici, ma a volte “perversi” nella loro attuazione e divulgazione, continuiamo a notare che non è infrequente una mancata chiarezza su come funzionano i vari x1000; di certo non aiuta lo Stato, che latita sul fronte informativo (l’UAAR, anche nel recente incontro con il Presidente della Commissione di Vigilanza Rai, tra altre cose ha sollecitato le istituzioni a una maggiore trasparenza sui meccanismi dell’8 per mille attraverso la messa in onda di “pubblicità progresso” o comunicazioni tv sulla falsariga delle istruzioni per il voto).
Inoltre, lo stesso Stato che può essere beneficiario dell’8×1000 non si fa alcuna “promozione”, lasciando il campo totalmente libero alle campagne pubblicitarie delle confessioni religiose. A questo proposito la nostra associazione da anni si batte perchè le quote dell’8X1000 destinate allo Stato vengano attribuite con chiarezza a scopi laicamente utili, quali, ad esempio, l’edilizia scolastica e la gestione delle calamità naturali (sollecitiamo i cittadini a convincere i propri amministratori locali perchè presentino domanda per tali quote, a fronte di un progetto, come prevede la legge).
Riassumendo:
8×1000: anche il contribuente che non firma destina la propria quota, poichè tutte le scelte non espresse vengono comunque ripartite in base alle scelte espresse, e la chiesa cattolica riceve quindi l’82% delle scelte non effettuate, oltre naturalmente a quelle espresse (che sono il 37%). Quindi scegliere e firmare consapevolmente è opportuno, anche da parte del contribuente che non compila la dichiarazione dei redditi (consegna del solo Cud, pensionati ecc.).
5×1000: questa quota invece è facoltativa e non si tratta di una tassa in più, semplicemente il contribuente può scegliere come deve essere utilizzata una quota delle tasse che già paga. Anche l’UAAR, in quanto associazione di promozione sociale, può essere scelta come destinataria del 5×1000
riportandone il codice fiscale (92051440284) nell’apposito spazio.
2×1000: segue la stessa logica del 5×1000, quindi è facoltativo, e va utilizzato se si vuole assegnare la relativa quota ad un partito politico.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...